Francesca Santucci

 

IL MONDO È MALATO

 

(dall'ebook AA.VV.,  “La poesia ai tempi del coronavirus", A.L.I.Penna d'autore 2020)

per scaricare l'ebook clic sulla copertina

 

poesia pubblicata sul quotidiano L'Eco di Bergamo  del 25/04/2020

 

clic sull immagine per ingrandire

 

 

Il mondo è malato.

La vita è interrotta, la vita è mutata.

La vita è spezzata, la vita è  stravolta.

La vita di colpo dalla morte è travolta.

 

Eppure ancora un piccolo fuoco

m’arderebbe in cuore

se l’alba all’orizzonte incendiaria

scorgessi avanzare.

 

Mi commuoverebbe l’oro

dell’aurora e il volo

dei passerotti solitari e rari

alla ricerca del nuovo riparo.

 

Ma ovunque è lugubre silenzio,

scheletriti e muti

anche  i disseccati  tigli lungo

le strade desolati stanno.

 

Non buca  la secca terra il bucaneve,

ancora la viola non fiorisce.

Spoglia è questa primavera

e sembra sempre notte il  giorno.

 

Il mondo è malato.

La vita è interrotta, la vita è mutata.

La vita è spezzata, la vita è  stravolta.

La vita di colpo dalla morte è travolta.

 

Francesca Santucci, Dalmine (Bg), 15/03/2020

 

 

clic sull'immagine per ingrandire

 

@ 

 

 

Back